giovedì 2 gennaio 2014

Buon 2014 della lunga preistoria


2014 dell'Età moderna, anzi contemporanea? Non condivido. Direi: 2014 della lunga interminabile preistoria. Sì, certo abbiamo moltiplicato la lunghezza della vita (e del dolore). Siamo sbarcati sulla Luna, a due passi dalla Terra. Però ancora oggi nel secondo Paese al mondo per tasso di sviluppo, l'India, non si ferma la pratica dello stupro di gruppo. Oggi una sedicenne ripetutamente stuprata e poi assassinata. E pare che non ci sia deterrente possibile, neanche la pena di morte. Allora - preistoria per preistoria - sono costretto a scegliere la mia Italia in declino, con l'orrore di una generazione bruciata dalla disoccupazione. Coraggio, la storia non è ancora iniziata. Per molti Natali ancora regaleremo, compiaciuti, a figli e nipoti i prodotti delle sempre più avanzate tecnologie della preistoria avanzata. Forse fra un secolo inizierà la Storia, quando ci si scandalizzerà davvero dell'orrore per i nostri simili senza tetto, cibo e lavoro e dell'orrore senza pari dello stupro di gruppo nel secondo Paese del mondo per tasso di sviluppo. Allora si girerà pagina e inizierà la storia dell'Uomo.