martedì 20 settembre 2016

Ciampi e gli intollerabili migliori

Ho appreso, da ex tifoso moderato di calcio e ora non tifoso di niente, che non una sola, ma tante curve, hanno riempito uno squallido week end rispondendo con oltraggi alla richiesta di un minuto di silenzio alla memoria dello scomparso Presidente Ciampi. L'ho appreso da Otto e mezzo. Dico che mai come stasera ho apprezzato il commento sobrio di Paolo Pagliaro: "Si sottragga per sempre agli stadi la celebrazione della memoria di uomini illustri". Una resa certamente, ma doverosa. La resa ad una frattura civile dolorosa. La resa a quella metà in crescita dell'Italia impotente e incattivita, quella dei social, quella delle curve di destra e sedicenti "di sinistra" unite nello scempio verso l'insopportabile provocazione esercitata dai migliori, anche da morti.