sabato 21 gennaio 2017

Da un giorno all'altro.


Come cambiamo! Ieri inferociti, gli uni contro gli altri armati, col pretesto offerto di un referendum, giusto per distrarci un po'. Molti, moltissimi, col Sì o il No sul profilo facebook. I "Ni" beffeggiati come vili o traditori. E sempre lui al centro di un nulla urlante.. Oggi lui non c'è e fortunatamente nessuno ne avverte troppo la mancanza. C'è il sobrio Gentiloni che addirittura dà spazio e visibilità ai suoi ministri, preferendo il "noi" allo "io". E c'è l'Italia ricompattata dalla tragedia e trepidante, come 36 anni fa per Vermicino. Come allora grata ai suoi eroi che rischiavano e rischiano la vita nel pozzo e fra le rovine dell'hotel. C'è un'Italia che - chissà - domani potrebbe riscoprire i milioni senza lavoro, le speranze tradite dei giovani, i senza tetto, italiani ed immigrati. Scoprire una missione alta e possibile.