lunedì 23 gennaio 2017

Due parole su Coblenza


Come definire l'incontro a Coblenza dei leader sovranisti europei? Con il "nostro" Salvini c'era la francese Le Pen, Frauke Petry, leader degli xenofobi tedeschi della Alternative fuer Deutschland (AfD), l'olandese Geert Wilders del partito anti-islamico della Libertà, l'austriaco Harald Vilimsky, segretario della formazione di estrema destra austriaca Fpoe.
Quali parole d'ordine? "Collaborare per sfasciare"? "Insieme per dividersi"? "Io metto i miei dazi contro te, tu li metti contro me"? "Io aizzo i miei contro i tuoi, tu i tuoi contro i miei"?
Quando una bella guerra come quelle di un tempo, una guerra che metta in moto le economie nazionali, fabbricando armi e bare?