martedì 30 dicembre 2014

Norman Atlantic: per ricordare che la convivenza è un miracolo


Dopo le notizie dell'impegno e del sacrificio di molti soccorritori ora arrivano le notizie sgradevoli. La lotta dei passeggeri in pericolo per aggiudicarsi la salvezza. La lotta per raggiungere la fune dell'elicottero e la salvezza. Anche scavalcando e picchiando i più deboli. Così dicono i soccorritori: "Mai visto nulla di simile; minacciavamo di andare via". Nessuna sorpresa, vero? Io sono io e tu sei niente per me. Così è in fondo. E questo avviene nel piccolo senza autorità, e in grande senza politica. O senza quella rara "anomalia" chiamata altruismo, eroismo, etica, etc. Una lezione che si rinnova per ricordarci di apprezzare quella convivenza che ci sembra ed è di scarsa qualità, ma che è un miracolo conquistato per prove ed errori da generazioni di umani. Avevo appena finito di leggere Cecità di Saramago. Strana coincidenza. I grandi scrittori ci mostrano come altri non sanno fare quello che siamo e che continuamente dobbiamo domare. Inventando ogni giorno la convivenza civile, la civiltà.