martedì 21 febbraio 2017

Perplesso

Seguo di Martedì sulla 7 . C'è qualcosa di drammatico e triste. E'  il servizio che fotografa l'impoverimento di un Paese, la Grecia, dal mercato della prostituzione. Impensabili tariffe low cost in piccoli postriboli di Atene: Tariffe da 10 euro e anche meno. Che però molti non possono pagare. Entrano, guardano gratis e vanno via. E la giovane prostituta contenta perché da barista guadagnava 20 euro al giorno ed ora ne guadagna 100. L'altra faccia della medaglia è la crisi drammatica delle rinomate e lussuose case di piacere. La titolare di un famoso postribolo che a suo tempo sponsorizzava una squadra di calcio ora può farlo più. Sembra l'intervista tipica all'imprenditore in crisi di commesse. “Avevo 20 impiegate e ne ho solo 5”. Mi faccio piccole domande prima di andare a letto. “Anche in questo caso la soluzione è un bonus per stimolare i consumi”? Seconda domanda. “E' tutta colpa della perfida Europa e della politica dell'austerità”? Di altre perplessità dirò domani. Buona notte.