sabato 15 ottobre 2016

Due anni e mezzo fa l'Avvento


Il premier, prima insiste nel porre il discrimine fra tempi nuovi e tempi vecchi a due anni e mezzo fa, casualmente la data del suo avvento. Con grande gioia del predecessore Letta con la cacciata del quale si chiuse il tempo della crisi. Grande esempio di amicizia e rispetto del premier verso il predecessore del suo stesso partito. Poi presenta la manovra con l'ennesima spiazzante battuta rivolta a chi critica la politica dei bonus. "Criticate pure i bonus, ma sono meglio dei malus". Anche se non mi è chiaro cosa e di chi siano i malus, quella del premier è una battuta che da sola vale un governo e vale la defenestrazione di Letta. Non mi è chiaro nemmeno per la verità perché mai il Pil nazionale e pro capite sia stagnante malgrado la pioggia di bonus. Forse i bonus non sono calcolati nel Pil pro capite dei bonificati? Non mi è chiaro neanche il motivo per cui malgrado l'Avvento il Paese resti fanalino di coda, anzi perda ulteriori posizioni, in una Europa che cresce poco, ma cresce più dell'Italia.Tutto il resto mi è chiaro. Se governare è divertire, questo è un governo da ringraziare.