sabato 25 marzo 2017

Francesco o l'Europa


Impressionante il confronto. Fra il milione di persone festanti per Francesco a Monza e le poche migliaia a Roma divise fra euroscettici, eurofobici, ed eurofili. Cortei che stentano a partire cercando di raggiungere un numero decente. Poco credibile la spiegazione della paura. Che non dovrebbe essere minore a Monza. Forse l'Europa non fa innamorare, ma neanche troppo arrabbiare. A parte elogi o insulti di circostanza. Forse Francesco convince assai più. Benché o perché inclusivo verso periferie e carcerati. Uomo dei ponti contro gli uomini dei muri. Forse è più facile per lui perché il Vangelo non subisce le barriere e le contraddizioni della politica. Forse. Mai però così forte lo scarto. Fa pensare.