sabato 4 agosto 2018

Il popolo consapevole e sovrano


Me ne devo fare una ragione. Respirare profondamente. Riconoscere che la politica è questo. Creare un grande buco di un anno nella vaccinazione obbligatoria per mediare fra sì vax e no-vax. Pur sapendo (qualcuno lo sa) che per non pagare un prezzo politico si pagherà un prezzo per la salute dei nostri figli e nipoti. L'apparato ideologico è ben schierato. Ad esempio, contro i profitti delle grandi imprese farmaceutiche. Che però alla destra no-vax non salta in mente di nazionalizzare (per la contraddizione che non lo consente). E in nome del popolo consapevole e sovrano che non ha bisogno di filtri "autoritari". Ieri infatti ho sentito in TV una tale che obiettava ai sostenitori dell'obbligatorietà che questo significa offendere i cittadini. I quali sono coscienti e non hanno bisogno di imposizioni. Già, mi aspetto a breve la liberalizzazione della vendita di armi (modello Usa). I cittadini sapranno bene se e quando usare i loro arsenali. Viva il popolo sovrano!
P.S. Ho respirato profondamente. Ma sono atterrito come prima.