sabato 27 febbraio 2016

Lo Stato guardone


Lo Stato guardone è quello che si configura con il maxiemendamento della Cirinnà. Alfano ha ottenuto non solo la cancellazione della adozione del figlio del partner, ma anche la soppressione dell'obbligo di fedeltà per le coppie gay nelle unioni civili. Così è chiaro che il matrimonio (fra etero) ha una cornice etica che non può appartenere ai gay.Questo è assai più indecente del rifiuto dell'adozione del figlio del partner. Significa continuare a vedere l'amore fra persone dello stesso sesso come mero libertinaggio. E' uno sguardo osceno, è lo sguardo di uno Stato porno che non riconosce la presenza dell'amore nei gay. Diverso sarebbe stato e sarebbe eliminare l'obbligo di fedeltà in matrimoni e unioni etero e omo. Giacché la fedeltà evidentemente sessuale è l'altra faccia del materialismo superficiale di Alfano. E della Chiesa del "matrimonio rato e non consumato". Toccherà ai laici agitare le ragioni dello spirito contro il materialismo delle chiese. Paradosso?