venerdì 25 novembre 2016

Due donne grandi ed io


Oggi voglio riferire di due interventi di donne famose in politica. Laura Boldrini, Presidente della Camera, ha meritoriamente deciso di pubblicare, con nomi e cognomi, i molti insulti e oscenità ricevuti sul web nell'ultimo mese. Ben fatto, anche se gli odiatori professionisti e sessisti ovviamente non capiranno. Poi ho sentito l'intervento di un'altra donna che stimo. Emma Bonino ribadiva la sua posizione aperta sul tema immigrazione. Ci ricordava una cosa che vogliamo ignorare: che i 160,000 immigrati l'anno in Italia che ci fanno entrare in panico rappresentano proprio il quantum necessario perché il nostro Paese non si avviti in una recessione demografica che lo porterebbe all'estinzione. Purché si voglia e si sappia integrarli. Al contrario, il boom demografico in Africa è una bomba che non può essere disinnescata solo con le politiche di cui si dice (e che poco si fanno). Non basterà cioè un generico aiuto economico. Solo la libertà femminile in quei Paesi potrà promuovere l'indispensabile controllo delle nascite. Un grazie a Laura Boldrini e ad Emma Bonino. La mia personale proposta, nella giornata contro la violenza praticata verso la metà del cielo, è questa: insegnare alle nostre bambine che "amore" è parola da interpretare bene; che l'amore è un sentimento largo che non può indirizzarsi verso una persona sola; che nessun uomo deve riceverlo intero ed esclusivo da una donna perché l'esclusiv