domenica 4 dicembre 2016

La roulette democratica

Un altro pronostico sballato. In Austria vince il candidato verde Van Der Bellen sull'avversario nazionalista. Per fortuna anche stavolta i sondaggi avevano torto. Ma la democrazia nel mondo mi appare sempre più fragile. Le minoranze più grandi prendono tutto, più facilmente se la maggioranza non va a votare. La democrazia mi appare sempre più un futile gioco. Prima o dopo le elezioni saranno sostituite da una roulette o un testa a croce. Occorre solo trovare qualcuno affascinante e persuasivo che spieghi che eliminando il futile voto si risparmiano un mucchio di soldi. Altro che riformina del Senato...