venerdì 23 dicembre 2016

Qualcuno da ringraziare


Utilizziamo il Natale anche per ringraziare qualcuno che merita il nostro grazie. Premesso che i migliori e i peggiori non sono divisi per categorie professionali, nelle forze dell'ordine nel nostro Paese si hanno ripetuti esempi di coraggio e di dedizione al bene pubblico. La presenza intollerabile di bulli, torturatori ed assassini nella categoria non mi fa dimenticare il sacrificio di uomini come il maresciallo Giuseppe Giangrande. Oggi egli vive una vita assai scomoda su una sedia a rotelle per un folle che quella mattina del 28 aprile 2013 voleva colpire un politico qualsiasi davanti a Montecitorio e invece colpì lui. Non va dimenticato. Egualmente ringrazio i poliziotti che oggi a Sesto San Giovanni hanno fermato la carriera criminale di un altro folle, prodotto di un'epoca folle. A tutti loro Buon Natale.