domenica 29 novembre 2015


Che la conferenza sul clima di Parigi sia del tutto inadeguata a salvaguardare la sopravvivenza del pianeta mi sembra certo. Altrettanto evidente che gli egoismi nazionali siano responsabili del rischio immanente, insieme alla cultura del denaro. Giuste le proteste degli ecologisti ovvero dei patrioti del mondo. Ma credo che i facinorosi che hanno usato come proiettili candele e altri oggetti posti in memoria degli assassinati dall'Is hanno compiuto un oltraggio troppo simile all'oltraggio dei terroristi. Tanto simile da apparire essi stessi terroristi. Non sono "compagni che sbagliano". Loro non lo sanno, ma sono il prodotto del Grande Vuoto esattamente come i terroristi conclamati. Formulo il mio NO convinto e il mio assoluto disprezzo verso chi disprezza i simboli della pietà verso gli assassinati.